Home » Cronache del passato

Immagini del paese

Immagine 013.jpg

Statistiche

Tot. visite contenuti : 10254889

Notizie del giorno

 
Cronache del passato
S’abba ‘e s’oju – seconda parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Lunedì 10 Gennaio 2022 10:46

di Carlo Patatu

I

n paese c’erano individui segnati a dito perché catalogati fra i pindàccios; ossia menagrami, iettatori, uccelli di malaugurio. Persone che, con la sola presenza, oppure esprimendo un banale complimento sullo stato di salute di qualcuno o l’apprezzamento per un oggetto, erano capaci di provocare disastri.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Gennaio 2022 11:01
Leggi tutto...
 
S’abba ‘e s’oju – prima parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Domenica 09 Gennaio 2022 11:26

di Carlo Patatu


I

ntorno a me la superstizione regnava sovrana, quand’ero piccolo. Da queste parti, ma credo anche altrove, la faceva proprio da padrona. Era quasi palpabile, nell’aria.

Ultimo aggiornamento Lunedì 10 Gennaio 2022 10:46
Leggi tutto...
 
C’era una volta sa Caddhura de Zaramonte – 3a e ultima parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Giovedì 02 Dicembre 2021 11:31

di Carlo Patatu

D

a quelle parti il carnevale aveva inizio con largo anticipo: il 13 Dicembre, festa di santa Lucia. Da tale data in poi, ogni sabato sera i giovani s’incamminavano, ovviamente a piedi, per raggiungere l’unica sala da ballo della zona.

Ultimo aggiornamento Giovedì 02 Dicembre 2021 19:22
Leggi tutto...
 
C’era una volta sa Caddhura de Zaramonte – 2a parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Martedì 30 Novembre 2021 10:02

di Carlo Patatu

D

i giorno, dalle nove all’una, in quell’aula improbabile funzionava la scuola elementare. Con una sola maestra. Dalla prima alla quinta, gli scolari stavano tutti insieme, riuniti in una pluriclasse.

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Novembre 2021 10:10
Leggi tutto...
 
C’era una volta sa Caddhura de Zaramonte – 1a parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Domenica 28 Novembre 2021 18:51

di Carlo Patatu

M

i vergogno un po’ a dirlo: misi piede in sa Caddhùra ‘e Zaramònte[i] che avevo diciannove anni. Correva il 1955. Quando cioè, fresco di maturità magistrale, ebbi il mio primo incarico d’insegnamento.

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Novembre 2021 10:22
Leggi tutto...
 
Chiaramonti, com’eravamo negli anni 1940 PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Martedì 09 Novembre 2021 11:03

Rispetto a oggi, molti abitanti e poche case – Energia elettrica domestica a forfait – Niente edificio scolastico, le elementari funzionavano in locali di fortuna e senza servizi igienici

di Carlo Patatu

I

l paese, con un terzo di abitanti in più rispetto a quelli di oggi, negli anni Quaranta contava circa la metà degli alloggi di cui disponiamo attualmente. Si trattava di edifici in prevalenza modesti e privi di servizi igienici.

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Novembre 2021 11:10
Leggi tutto...
 
Chiaramonti, le prime elezioni del dopoguerra PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Venerdì 05 Novembre 2021 17:21

Per la prima volta in Italia, votarono anche le donne – I due seggi elettorali furono allestiti nella chiesa del Rosario – Per le strade, gran traffico di… cavalcature

di Carlo Patatu

I

l 10 Marzo 1946, tre mesi prima dello svolgimento del referendum Monarchia-Repubblica[1] e delle votazioni per l’Assemblea Costituente, si tennero le elezioni amministrative per eleggere il primo consiglio comunale a suffragio universale. Senza limiti di censo e con la partecipazione al voto anche delle donne.

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Novembre 2021 17:37
Leggi tutto...
 
La percezione del potere a Chiaramonti – 3a e ultima parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Domenica 31 Ottobre 2021 11:34

La lontananza dalla ferrovia e dalle principali vie di comunicazione dell’epoca ebbe influssi negativi anche sul carattere della gente – Lo Stato, pressoché latitante, si manifestava nelle forme peggiori

di Carlo Patatu

Il paese di Chiaramonti, per la sua caratteristica posizione nella geografia dei trasporti, rimase a lungo tagliato fuori dalle correnti del traffico.

Ultimo aggiornamento Domenica 31 Ottobre 2021 11:43
Leggi tutto...
 
La percezione del potere a Chiaramonti – 2a parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Venerdì 29 Ottobre 2021 09:15

Fra il 1870 e la fine della seconda guerra mondiale, per aspirare con successo alla carica di sindaco era indispensabile essere “de zente”[1]. E cioè appartenere a famiglie prestigiose o essere in buoni rapporti con queste. Oppure non essere loro avversario

di Carlo Patatu

I

I potere, dunque, si socializza. Avere come compare o padrino un Falchi o un Madau era considerato dalla povera gente un grande onore. Era come sentirsi un po’ parenti o intimi con loro. Ma significava anche ritrovarsi, in qualunque circostanza, o con gli uni o con gli altri. A seconda del comparatico.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Ottobre 2021 09:20
Leggi tutto...
 
La percezione del potere a Chiaramonti - 1a parte PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 
Mercoledì 27 Ottobre 2021 16:04

I pastori, gli affittuari dei terreni e i “giualzos”[1] erano legati con filo doppio a una delle famiglie importanti del paese e si tramandavano di padre in figlio il dovere di obbedienza, la dipendenza nel lavoro e la protezione nei casi di bisogno

di Carlo Patatu

L

e scarne notizie sulle sue origini, attinte dalle poche fonti a disposizione, sono tuttavia sufficienti per consentirci di comprendere che il villaggio di Chiaramonti si costituì alle pendici del monte San Matteo e immediatamente sotto le mura del castello, che poteva offrire rifugio e protezione nei momenti di necessità.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Ottobre 2021 09:14
Leggi tutto...
 
Accadeva a Chiaramonti nel 1977: schiere di cacciatori sparano sui passeri PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 
Venerdì 22 Ottobre 2021 18:27

Assieme ai cardellini e alle rondini rappresentano l'unica selvaggina della zona - L'uso del furetto permette di sterminare il coniglio selvatico

La Nuova Sardegna – 27 Ottobre 1977

---

I

cacciatori locali sono seriamente intenzionati a dare battaglia. Vogliono che la caccia continui a restare uno sport e non un vergognoso tiro al bersaglio, una guerra crudele.

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Ottobre 2021 18:41
Leggi tutto...
 
1970: il grazie di chi vinse le elezioni comunali PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Mercoledì 20 Ottobre 2021 16:19

Chiaramonti, piazza Repubblica, li 27 Giugno 1970, ore 21.00

di Carlo Patatu

L

a recente conclusione delle elezioni amministrative in molti comuni d’Italia e la conseguenti passerelle televisive di vincitori e sconfitti mi hanno richiamato alla memoria l’esperienza analoga da me vissuta 51 anni fa.

Ultimo aggiornamento Sabato 23 Ottobre 2021 11:24
Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 2 di 39