Home » Archivio - Chiaramonti Notizie » Comune » Katia Ricciarelli in concerto a Martis

Immagini del paese

Castello 6.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11072795

Notizie del giorno

 
Katia Ricciarelli in concerto a Martis PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Martedì 14 Ottobre 2008 22:58

È proprio vero: “Chie no arriscat non piscat”. E così, a Martis (meno di 6 Km da Chiaramonti), la quarta edizione del festival Ethno’s si aprirà (nientepopodimenoché, direbbe Mario Riva) con Katia Ricciarelli. Che, nel salone del centro culturale Sa Tanca ‘e Idda, sabato prossimo alle 20.30 presenterà un programma di brani tratti da opere liriche.


La celebre soprano sarà accompagnata al pianoforte da Alessandro Lanini e sarà presentata dal noto critico musicale Enrico Stinchelli, conduttore insieme a Michele Suozzo della ”Barcaccia”, fortunato programma di musica operistica che Radio 3 mette in onda tutti i giorni, alle ore tredici, dal lunedì al venerdì.

Già negli anni passati l’amministrazione comunale martese si era distinta per essersi inventata questa attività culturale puntando al bersaglio grosso. Tant’è che agli spettatori di mezza Anglona è stata offerta l’occasione di apprezzare e applaudire, fra gli altri, mostri sacri del jazz come il chitarrista Franco Cerri e attori come Arnoldo Foà. A Martis. Chi l’avrebbe mai detto?

Sotto la direzione artistica di Giorgio Baggiani, il programma proseguirà Sabato 8 Novembre col pianoforte di Peter Waters. Che proporrà una serata incentrata su jazz e musica classica. A seguire, Sabato 6 Dicembre uno spettacolo dedicato al cabaret italiano con Dario Cassini, popolare comico di Zelig. Che in tratterrà gli spettatori sull'universo femminile.

La conclusione di questa edizione 2008 di Ethno’s sarà affidata, Sabato 13 Dicembre prossimo, al Trio Jazz Maurizio di Fulvio, chitarrista di spessore notevole. Lo accompagneranno Ivano Sabatini al contrabbasso e Walter Caratelli alla batteria.

Ethno’s prende le mosse da un’intuizione felice dell’amministrazione comunale. A dimostrazione del fatto che, quando il Comune è retto da persone intelligenti e sensibili, tutto è possibile. Il progetto si avvale dei contributi della Regione Sarda, della Provincia di Sassari e della Pro Loco martese. Che affiancano il Comune in questa iniziativa lodevole. Bravo Sindaco!

 

Per informazioni, rivolgersi al Comune di Martis, tel. 079.566129 - 079.566125, oppure visitando il sito www.comune.martis.ss.it 

Ultimo aggiornamento Giovedì 05 Novembre 2009 23:23
 
Commenti (1)
Cantanti liriche a Martis
1 Mercoledì 15 Ottobre 2008 12:15
Tore Patatu
Bravissimi gli amministratori di Martis, guidati da un sindaco sensibile e intelligente. Ho riflettuto spesso su questo festival che si organizza annualmente a Martis e il giudizio non può essere che eccellente. Per quel che concerne l'appuntamento (da non perdere) con Katia Ricciarelli, voglio ricordare che i martesi hanno il canto lirico nel loro gene. Pochi sanno, infatti, che una guardia carceraria di Forlì, in servizio in Sardegna, il 12 dicembre del 1901, sposò una donna di Martis: Truddaju Giovanna Maria, nata (a Martis, naturalmente) il 29 ottobre 1875. Il cognome del marito era Simionato; da questo matrimonio nacquero dei figli, tra cui, il 12 maggio 1910, a Forlì, una splendida femminuccia, cui fu dato il nome di Giulia. Questa bambina diventerà una grandissima cantante lirica, la famosa Giulietta Simionato. Il padre, nel 1911, fu trasferito a Tempio Pausania, dove Giulietta frequentò la prima elementare. Con ottimi risultati, bisogna dire; lo attestano i voti esposti in pagella (ne possiedo la fotocopia) E se si invitasse, come ospite d'onore a una di queste manifestazioni, la novantottenne arzilla Giulietta? A giudicare dalla grinta dimostrata l'anno scorso a Porta a Porta, non dovrebbero mancarle né le energie, né la volontà. Solo che... bisognerebbe far presto.
---
Giriamo la proposta al Sindaco di Martis Piero Solinas. c.p.

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):