Home » Archivio - Chiaramonti Notizie » Comune » Apre i battenti la casa di riposo

Immagini del paese

Mulino a vento 6.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 11344456

Notizie del giorno

 
Apre i battenti la casa di riposo PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Carlo Patatu   
Mercoledì 05 Dicembre 2007 17:47

La casa di riposo per anziani ha finalmente aperto i battenti. Il primo ospite ha già preso possesso di una stanza che guarda ai giardini pubblici. Manco a dirlo, è coccolato dal personale. Le cui attenzioni, al momento, sono concentrate unicamente su di lui. Il nome dato alla struttura, "Le Rondini", è un chiaro richiamo alla Primavera; a una stagione gioiosa della nostra vita. Come pure un richiamo a quella stagione è la selva di glicini che affresca per intero la facciata dell'edificio di viale Brigata Sassari.


La gestazione è stata lunga. E sofferta, anche. Il caseggiato, progettato e costruito negli anni Ottanta per iniziativa dell’amministrazione comunale presieduta da Gavino Scanu, era destinato a ospitare un centro diurno per anziani e di aggregazione sociale. Ma il progetto si era poi impantanato nei meandri delle tante burocrazie nostrane; per cui l’edificio, completato nella parte esterna, era rimasto a lungo incompleto. In attesa che qualcuno si facesse vivo a completarlo, per destinarlo alla funzione prevista.

Le giunte presiedute da Giovanni Soro e da Nando Diana (siamo già negli anni Novanta) si sono limitate a operarvi qualche intervento; di entità peraltro trascurabile. La svolta è arrivata con le due giunte che, capeggiate da Ezio Schintu (1997-2007), hanno portato a compimento l’opera; ma cambiandone la destinazione d’uso e trasformandola in casa di riposo.

La struttura, posta a due passi da piazza Repubblica e dai Giardini (e cioè in pieno centro), dispone di sedici posti letto distribuiti in camere singole, doppie e triple. Tutte sono dotate di telefono e di servizi igienici esclusivi; ai quali, tuttavia, non si accede direttamente. L’ospite, infatti, deve sempre attraversare un corridoio per raggiungere il proprio bagno. Il che rappresenta un inconveniente abbastanza fastidioso. Che dovrà essere eliminato al più presto. A disposizione degli ospiti ci sono, inoltre, i servizi sanitari e di riabilitazione, ampi saloni e una stupenda veranda panoramica che spazia sull’abitato e sulla vallata sottostante.

La gestione del servizio di assistenza è affidata a una cooperativa locale. Le cui operatrici vanno adoperandosi in tutti i modi per offrire alla comunità il miglior servizio possibile, fiduciose che gli ospiti arriveranno numerosi. Fino a occupare tutti i posti disponibili.

 

La foto: la casa di riposo "Le Rondini" vista dai giardini pubblici

Ultimo aggiornamento Martedì 25 Marzo 2008 23:20
 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):