Home » La Tribuna » La Tribuna » Abbanoa: se ci sei, batti un colpo!

Immagini del paese

Chiesa Cunventu 12.JPG

Statistiche

Tot. visite contenuti : 7273156

Notizie del giorno

 
Abbanoa: se ci sei, batti un colpo! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Mercoledì 04 Luglio 2018 17:14

Da alcuni giorni, un torrentello attraversa il viale Marconi, proveniente da un’utenza del complesso Area (ex Iacp) – Gli idraulici regionali non sembrano preoccuparsene

di Carlo Patatu

Probabilmente a causa di un allaccio fatto male, un flusso generoso di acqua potabile del pubblico acquedotto fuoriesce dalla nicchia che contiene i contatori di due inquilini del complesso Area (ex Iacp) e attraversa il viale Marconi.

Ciò accade da un paio di giorni; ma nessuno dei responsabili di Abbanoa pare essersene accorto.

In realtà, la prima avvisaglia di quella perdita d’acqua era stata segnalata quasi un mese addietro dall’utente interessato, senza peraltro ottenere risposta, né interventi volti a eliminare l’inconveniente lamentato.

Da qualche giorno, come ho detto prima, quella che sembrava una perdita lieve è diventata un torrentello che, attraversato il piano viabile, va a perdersi nella campagna sottostante.

Risulta che chi di dovere sia stato informato dell’accaduto e che anche la voce del Comune si sia fatta sentire al riguardo. Ma invano. Pertanto ritengo che una telefonata del Sindaco (o chi per lui), fatta col tono dovuto al dirigente regionale di Abbanoa sarebbe più che opportuna. La questione si prospetta grave soprattutto per l’inerzia e talvolta la supponenza con cui i gestori degli acquedotti regionali rispondono alle chiamate dell’utenza.

A metà Giugno, su mia segnalazione, l’Ufficio tecnico comunale aveva comunicato al medesimo ente che dal muro di sostegno antistante il complesso edilizio citato filtravano dei liquami, provenienti probabilmente dalla condotta fognaria. Quei liquami continuano a filtrare. Nessuno, finora, si è fatto vivo.

Se mi è concesso citare un fatto personale, posso dire che il 14 Giugno scorso ho trasmesso via Pec un quesito ad Abbanoa sulla gestione delle mie utenze via internet. Del che ho anche la ricevuta di avvenuta consegna. Credete che mi abbiano risposto? Ma neanche per idea! Alla faccia della telematica e della buona creanza.

Ma perché tanta indolenza e maleducazione nei confronti di chi, pagando regolarmente bollette sostanziose, fruisce del servizio idrico? Non mi azzardo a dire che si stava meglio quando si stava peggio. Ma…

Sveglia, Abbanoa: se ci sei batti un colpo.

 

 

Aggiungi un commento

Il tuo nome:
Indirizzo email:
Titolo:
Commento (è consentito l'uso di codice HTML):